logo matrimonio andrea vanessa

Cara Dott.ssa Susanna Zanda,

Non possiamo che dirle, semplicemente, un bellissimo grazie!

Grazie per il suo coraggio, per la profondità di analisi dimostrata nella

tutela del diritto della persona, per la capacità e la lucidità con la quale

ha fatto emergere le contraddizioni tra la violazione della dignità di molti

cittadini, così violentemente schiacciata, e le normative imposte a presunta

tutela della salute dei cittadini stessi.

Dal mio piccolo osservatorio della Comunità Shalom, non esagero se dico che

ho visto famiglie distrutte, persone, a noi vicine, suicidatesi per la perdita del

lavoro e per l’emarginazione totale subita…Ho visto famiglie intere emigrare in

Croazia, in cerca di lavoro e dignità… Ho assistito ad un impressionante aumento

di funerali, ai quali eravamo chiamati per l’animazione della cerimonia funebre…

Ho visto giovani in piena salute, danneggiati in maniera permanente, sia dal punto

di vista fisico, sia  psicologico, per non menzionare le morti improvvise!

Potrei allungare l’elenco con nomi e cognomi, da Suora mi sono chiesta: ma che stato

è mai questo! Così insensibile alla “sua gente”, alla fatica e al dolore della “sua gente”?

Grazie Dottoressa, ho letto come uno squarcio nelle tenebre il suo pronunciamento!

Il Signore la tuteli e la stra-benedica sempre!

Suor Rosalina Ravasio

Comunità Shalom – Regina della Pace

Pronunciamento del Giudice Susanna Zanda del Tribunale di Firenze: